Rehab del guardaroba: colore base blu

Quando ci accingiamo a fare una rehab del nostro guardaroba uno dei punti di partenza è individuare il nostro o i nostri colori base, ovvero quel o quei colori che caratterizzano la maggior parte dei capi o accessori basi all’interno del nostro armadio. I colori base sono solitamente neutri (a meno che non siate Loredana Berté o Lady Gaga) e si accordano alla perfezione col nostro incarnato, esaltandolo nelle stagioni fredde e nelle stagioni calde. Il resto degli abiti o accessori ruota attorno a tali colori, cosa che renderà così più semplice abbinare capi e creare outfit anche prima del caffé.

E’ quello che ho fatto durante la mia ultima rehab: creare accostamenti e stilare una lista di cose essenziali da possedere attorno al colore base invernale di Giulia, mela a 8 magrissima, che lo aveva individuato nel BLU. Il blu in inverno non è un colore semplice da portare; per prima cosa, è cupo. Lo è anche il nero, ma in modo molto diverso. Secondo: non si può osare un total blu, soprattutto in abbinamento con le calzamaglie, mentre si può tranquillamente osare un total black. Terzo: non si può abbinare al nero né al jeans scuro, perchè insieme fanno a cazzotti e/o creano una macchia di colore unica. Quarto: il suo naturale compare di avventure è il bianco, colore prettamente estivo e che va quindi sapientemente dosato in altre stagioni. Ne deduciamo quindi che il blu in inverno è difficile da abbinare più del nero in estate. Se lo scegliamo come nostro colore base, perchè ci piace o perchè ci sta particolarmente bene, dobbiamo scegliere sciarpa, borsa, scarpe e capi in tonalità che vi si abbinino. Banditi i marroni scuro e il nero, dunque il 90% degli accessori che si trovano nelle collezioni invernali! Cosa ci resta, quindi?

Il blu, come colore base, ci regala un inverno a colori; cosa che non fa propriamente il nero come colore base invernale, che ci regala invece una stagione fredda a tinte grigie, bianche, jeans chiaro, marroni, insomma, neutre e (direbbe qualcuno) un po’ noiose. Il blu invece le ripugna e preferisce, per farsi esaltare, tonalità calde e decise: ciclamino, panna, cipria, marrone chiaro, tortora, bordò, bianco ghiaccio, ocra, senape. Da ricordare sempre che più ci avviciniamo al viso più i colori devono rientrare nella rosa delle tonalità adatte alla nostra stagione armocromatica; è quindi necessario scegliere con oculatezza sciarpa, cappello, borsa a spalla e maglioni a collo alto. Ovviamente nessuno vi sparerà a vista se indosserete scarpe che non si accordano con il vostro incarnato, per queste dunque sentitevi libere di seguire il vostro istinto!

Con Giulia ho creato la triade cromatica perfetta per lei: blu, bianco, marroncino. L’incursione del rosa ciclamino rende il tutto più interessante e giovanile, una delle richieste che mi aveva fatto prima di iniziare la rehab: ho 35 anni e non voglio vestire come una vecchia!

DSC_0041

DSC_0034

DSC_0030

DSC_0032

DSC_0039


Seguendo le stesse regole, uno splendido vestito azzurro è stato declinato in due diverse versioni: contemporaneo e romanticissimo. 

DSC_0021

DSC_0020

DSC_0019

Ho poi accolto la sua richiesta di riadattare per il giorno alcuni abiti  e gonne che, essendo eleganti, erano stati destinati alla sera o alle occasioni importanti:

DSC_0016

DSC_0037

DSC_0025

DSC_0023
Il capo-sfida del suo armadio era una camicia a righe verticali verde e bianca. Ho pensato di non smorzarla con toni e capi neutri ma di esaltarla attraverso una gonna con colore e fantasia a contrasto; l’idea era il bonton ma completamente reinventato in chiave scherzosa e contemporanea. Il risultato è molto particolare! Ovviamente ho poi dato una versione più da tutti i giorni, moooolto meno ardita.

DSC_0043
DSC_0047
Mi sono poi concentrata su due pantaloni dal colore non proprio semplice: il grigio e il verde militare. 

DSC_0001

DSC_0004

DSC_0006
(Non siete ubriache. L’ultima foto è davvero sfocatissima. Probabilmente ero ubriaca io mentre la facevo)

Una volta completata la rehab, ho fatto una lista di cosa mancava nell’armadio di Giulia per il suo inverno in blu. Quali sono? Lo scoprirete nella prossima puntata! Voi che idea vi siete fatte? Cosa le suggerireste?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS