Outfit da pioggia

Ciao Sara!! Mi chiamo Irene, sono una nuova ma entusiasta lettrice: adoro te e adoro i tuoi consigli, sono ricchi di buon gusto e credo che il buon gusto, per quanto vorrei averne, sia una dote innata. Una domanda: vedremo mai come ti vesti tu? Saresti una grande ispirazione per tutte le mele magre! Molto più di tante altre fashion blogger 😉 E proprio da mela ti chiedo un consiglio: sono una delle tante italiane che ahimè è dovuta fuggire dall’Italia per lavorare. Sono ingegnere e ho trovato un ottimo lavoro a Londra, tempo di fare il colloquio ed ero giá sull’aereo! Il fatto è che qui piove sempre e il clima è talvolta proprio deprimente! Qualche consiglio per un look da grey days e pioggia perenne? Sono una 32enne magra e abbastanza alta (1,73), il mio look solitamente è casual ma elegante, uso poco i tacchi e non sono una fan delle gonne, che uso raramente.  Grazie mille per la risposta!
Irene

Cara Irene, come non capirti: per sperare in contratti e retribuzioni migliori (ci vuol poco per essere migliori di zero!) siamo in tanti a fuggire e ad adattarci a climi per noi (italiani abituati al sole) ostilissimi. Io personalmente odio la pioggia e il grigiore metropolitano,vivrei sempre in primavera e in kaftani di lino… quando piove però hai ragione: bisogna trovare un rimedio al grigiore e tirar su di morale noi e chi ci passeggia vicino! Per te ho pensato a due soluzioni: una in pantaloni e una in gonna. Che se anche non metti proprio sempre, quando piove si rivela spessa la migliore scelta! Prima di tutto le scarpe: in entrambi i casi è necessario non bagnarsi i piedi perchè come dice la nonna piedi e testa van sempre tenuti al caldo -o ti geli anche se indossi un piumino Ikea calore 5 arrotolato attorno al corpo e legato in cita da una cintura. Con i jeans o pantaloni stretti, ottima scelta per una mela, stanno molto bene gli ankle boots stile chelsea o stretti con tacco anche basso.  Anche perchè tacchi alti e pioggia = trauma cranico assicurato. Con la gonna meglio optare per stivali alti al ginocchio. Bada: esistono anche ragazze che fanno il contrario, ma è una questione di gusti. A me tendenzialmente i jeans dentro gli stivali non piacciono e lo stivaletto con la gonna è un po’ mozza-caviglia; ma la mia non vuole essere una regola generale. Il capospalla è altrettanto importante perchè sotto il diluvio anche il cappotto più figo non ci salva da infradiciamento certo. Meglio optare quindi su capispalla impermeabili come piumini e trench coat. Attenzione con il trench: è bellissimo ma non è un capo particolarmente caldo, meglio indossarlo con un bel maglione di lana o cachemire. Per non apparire troppo cupa, il piumino meglio sceglierlo chiaro, in bianco per esempio io lo trovo bellissimo. In questo caso, gli accessori possono essere neri. Con il trench invece puoi sbizzarrirti! A me piace molto il kaki con il verde smeraldo e il fucsia. Un elemento da non trascurare, per illuminare una giornata grigia e piovosa, è l’ombrello. Sceglilo particolare, colorato, a pois, trasparente, con stampe e disegni vivaci. Io personalmente sono, da brava fan di How I Met Your Mother, una grande amante degli ombrelli gialli…

1079134_10152345754057425_1865703079_n

 

ATTENZIONE: come sapete io ho risposte sempre a tutti, sia via blog sia privatamente. Ma la mole di e-mail che mi arriva ogni giorno è quadruplicato e purtroppo questo non è il mio lavoro (anzi il mio lavoro mi assorbe moltissimo e il tempo è sempre meno). Devo quindi pregarvi di leggere queste righe prima di inviarmi una mail di consigli:

NON RISPONDERO’ (neanche con uno “spiegati meglio”) A MAIL:

-sconclusionate; un elenco di cose che non vi piacciono di voi e del vostro abbigliamento, con una invocazione finale tipo “consigliami come cambiare”, sono più sfoghi da psicanalista. Per carità, sono legittimi, ma non ho una laurea in psicologia. E poi scusate: se non vi piace per nulla il vostro look, perchè continuate a vestirvi così? Non è una nota polemica la mia; vi invito sul serio a pensarci perchè avrete molte risposte su voi stesse e capirete anche come volete cambiare.

-che chiedono un cambio totale di look, partendo da zero; non è fattibile via mail, dovrei passare con voi molto tempo e capire cosa vi piace, oltre a cosa vi sta bene. Ci ho provato varie volte, ma mi hanno preso molto tempo e non sono certa che i risultati siano soddisfacenti al 100%. E’ una cosa che faccio ormai solo privatamente, potendo conoscere la persona e potendola seguire come merita.

-della serie “sabato ho una cena cosa mi mettooooooooo aiutttoooooooo”; non lo so cosa vi mettete sabato sera per andare a cena, ragazze, non ho mai visto che avete nell’armadio, non so niente di voi e poi cena in pizzeria, cena a casa di amici, cena al grand hotel, cena con vista Tour Eiffel, cena su una panchina del parco?!

 

RISPONDERO’ A MAIL:

-che chiedono come abbinare un determinato capo (con foto annessa);

-per un outfit particolare: “sabato sera ho una cena, vorrei apparire così cosà, il ristorante sarà elegante, mi piacerebbe quindi indossare un tubino / una sciarpa di seta che m’hanno regalato / i tacchi, che non metto mai / etc…”

-che chiedono come adottare un certo tipo di look: “sono uscita dalle superiori e all’università vorrei sembrare più grande; ammiro molto lo stile londinese e vorrei darci un taglio con le felpette e le converse.”

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS