Come abbinare la maglia nella parte bassa

Ciao Sara,  sono Maria,mela a 8 ventottenne e principiante volenterosa, con due grossi problemi: amare le fantasie geometriche anni 60 e i colori. Per fortuna quest’anno mi sembra di essere stata accontentata, ho visto tanti capi con fantasie geometriche color block e in particolare mi sono fatta conquistare da una gonna bodycon due dita sopra il ginocchio, in maglina. Come mela a 8, l’elastico doppio e la possibilità di sistemare la gonna all’altezza che voglio, mi hanno cambiato la vita e l’ immagine nello specchio. Purtroppo però non riesco bene a capire con quali tipo di magliette o bluse posso abbinare questi capi, non solo perchè essendo una mela con molto seno non mi vedo bene con le bluse dritte, ma anche per una questione di materiali. Con cosa andrà abbinata la maglina? il cotone, altra maglina? Non so perchè ma mi sembra che questo materiale stia male con tutto. Spero che le mie domande possano trovare risposta grazie ai tuoi consigli e nel frattempo continuo a compiacermi del mio acquisto, che se non altro è bello da vedere! Ti ringrazio :)
Maria

Stavo giusto riflettendo su cosa rispondere a Maria che, nei miei logorroici vocali Whapp ad Anna Venere, ho accennato alla questione, dicendole della mail e del fatto che parrebbe una richiesta banale, ma in realtà nasconde delle insidie; ed ecco che lei arriva con l’idea di scrivere un ciclo di post, a partire da questo, su come abbinare in generale i tessuti.
Abbinare i tessuti può sembrare infatti uno step di partenza, ma la verità è che una principiante spesso neanche si pone il problema e ignora che nella maggior parte dei casi un look monocromo o minimal funziona proprio grazie alla sovrapposizione di tessuti diversi e che non fanno a pugni tra loro. Per questo Ines sembra una dea e noi delle scappate di casa che hanno rapinato il guardaroba del fidanzato.

E per non farci mancare niente, partiamo da un tessuto facilissimo, se si parla di parte alta, e incredibilmente difficile se parliamo di parte bassa: la maglia. Ogni volta che vedo (rare, ma esistono ancora) le gonne di maglia dritte, in lana o cotone, mi sale l’amarcord anni ’90, il che significa quasi sempre che per me quel capo è un categorico Big No No e lo sarà per tutte le ere geologiche a venire prima della distruzione della terra o dell’invasione aliena. La gonna di maglia si era estinta, ma grazie alla genialità di Stella McCartney (che la proponeva – insieme ai pantaloni – in un total look davvero agghiacciante) era timidamente tornata, l’anno scorso. Per fortuna il trend non ha avuto seguito. Perché insomma un conto è il tweed, un conto è la maglia tubolare che facevamo con la Maglieria Magica e che ingrassava pure le nostre Barbie.

Con cosa sta bene la gonna in maglia? Ruberò il commento di Maria: sembra che non stia bene con nulla, e in effetti un po’ è così. Meglio evitare di usare altra maglia per non incappare nell’effetto di cui sopra; meglio anche evitare altri tessuti pesanti che infagotterebbero la figura. L’ideale sarebbe abbinarvi t-shirt e bluse in cotone, un materiale opaco ma leggero che crea il giusto livello di contrasto con la rigidità della lana intrecciata. Molto buona anche l’idea di una maglia attillata, che non crei ulteriore volume. Meglio non eccedere infatti con la pesantezza visiva del materiale: potrebbe davvero infagottarvi e rendervi poca giustizia. Vietati anche tessuti impalpabili come la seta (e affini in filati artificiali), troppo diversi dalla lana (scivoleranno in modo diverso e faranno apparire la parte alta leggera e quella sotto, per contrasto, molto rigida e ancora più severa). Dunque capirete bene che questo tipo di abbinamento si addice alla mezza stagione e non certo alla stagione invernale. Inoltre, se ci pensate, una gonna di maglia non terrà lo stesso livello di calore di un maglione, poiché sotto è aperta. E abbinarvi dei collant è decisamente sconsigliato, per la stessa ragione di cui sopra. Quasi tutte le proposte sono infatti su gamba nuda, per alleggerire visivamente un capo decisamente pesante.

4e58c17431c7b2d74393357e1cef4e3a

15cb306b89d7529cc7fcaaf165f5b98f

78cda843c0f30512ed55c818ccf4655f

fd37193af7383553926c4ed0ec5eddeb

 

Unica eccezione alla regola “mai lana+lana” è il caso in cui abbiate due capi dello stesso colore (o in sfumature simili) e della stessa pesantezza: in questo caso si può creare l’effetto “abito dritto”, che però come abbiamo già visto nasconde non poche insidie. Sarà meglio se il tutto è in colori scuri perché, come detto, meglio non dimenticare che la maglia è un tessuto che ingrassa!

2273c3c1619c89bb849ba0935e10dc78

67105cb408bcf0a49a7a0d15caf33496

067997fa6a305d1ef45101b32020f752

 

E voi, amate le gonne in maglia? Se sì, con cosa le abbinate?

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS