Ufficio, comodità ed eleganza: triangolo invertito

Alle triangolo invertito non sembrerà neanche vero di avere il post a loro dedicato così in fretta: solitamente, essendo loro considerate “forma rara” (in effetti in Italia non è decisamente scontatissimo incontrarle per strada!), arrivano sempre per ultime. Ho deciso di rompere la tradizione per due motivi: prima cosa, ne ho incontrate ben due (molto diverse tra loro, la prima era proprio una invertito classica, la seconda si poteva facilmente confondere con la mela) alle Party Rehab di Brescia; seconda cosa, sono una forma che, insieme alla mela e alla rettangolo, può tranquillamente portare i pantaloni con la scarpa bassa e in ufficio dunque di grossi problemi non ne ha. Passeremo poi alle forme che più difficilmente riescono a conciliare comodità ed eleganza, ossia pera e clessidra. Per cui, diamoci dentro con le triangolo invertito!

Un capo da ufficio che la triangolo invertito deve decisamente evitare è la giacca: le spalle e il seno abbondanti stoneranno moltissimo con un indumento maschile che donerebbe solo alle triangolo invertite più asciutte e con pochissimo seno. Altrimenti, l’effetto anni ’80 è propri dietro l’angolo; se vi piace, ok; se non vi piace, siete tendenzialmente persone normali…
La triangolo invertito deve puntare sull’accoppiata gonna leggermente svasata (o ad A) o pantalone dritto morbido (meglio evitare quelli stretti o peggio ancora gli skinny, che accentuano la disparità tra parte alta e bassa) e blusa intrecciata, con scollatura che abbracci il seno (se ne avete tanto, una leggermente ripresa in vita è la scelta migliore). Niente lupetti o maglioni accollati: non faranno che ampliare seno e torace. Per l’inverno, filati morbidi ma dal punto fine e a maglia rasata, dato che trecce e punti grossi creano moltissimo volume. Sotto, la scarpa può essere bassa o con tacco basso e largo, come per le altre forme.

Un’ottima alternativa, comoda ed elegante, è il wrap dress: l’unicorno bianco dei negozi italiani, ma ben presente sugli e-commerce internazionali (dato che in molti Paesi è il capo da ufficio per eccellenza). Si adatta al corpo, è solitamente in jersey morbido ed elastico, può essere abbinato a uno stivale basso, ed è elegante senza imbalsamare, come altri abiti da ufficio (primo tra tutte il tubino fasciante delle avvocatesse a Hollywood, che non mangiano e non respirano). Un capo che può essere reso informale o formale dagli accessori che gli si abbinano, quindi multiforme: insomma, da avere nel proprio armadio.

Una piccola postilla sulle borse: cercate di sceglierle in modo che non creino volume vicino a seno e spalle. Evitate quindi quelle ingombranti a spalla (tenente in mano, piuttosto) oppure prendetele con la cinghia lunga, in modo che vi cadano sul fianco. Si tratta di un piccolo accorgimento che vi eviterà di vedervi tutta-spalle anche mentre passeggiate accanto alle vetrine!

schermata-2016-12-06-alle-15-02-01

schermata-2016-12-06-alle-16-30-29

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS