Rendere sexy una… mela

Eccoci tornate a parlare di forme e sensualità; abbiamo parlato in precedenza di come rendere sexy una pera e poi una forma variata, la clessidra poco formosa. Ora accolgo le richieste di molte, che vorrebbero sapere come essere sensuali pur essendo a mela. Dico “pur essendo a mela” perchè come molte mele sanno (e io in primis) la sensualità non rientra proprio nelle nostre corde. Abbiamo un corpo che si presta allo stile informale casual-chic, allo sporty, degli anni ’60: tutti stili eleganti, giocosi, chic, rilassati; ma romantiche e sensuali lo saremo mai? Tocca ammetterlo: non siamo super femminili. Abbiamo più o meno la stessa struttura delle rettangolo, che sono di per sé la forma che più difficilmente riesce a essere sensuale. I capi più sensuali su di noi appaiono giovani, freschi, ma non sexy. Questo è anche dovuto al nostro punto vita: se in costume da bagno una pera, una clessidra sfoggiano una silouette iperfemminile, noi anche se magre abbiamo lo svantaggio di non poterla mostrare mai. Un po’ di pancetta e maniglie con un punto vita presente non sono la fine del mondo, ma se il punto vita non c’è… per noi è la catastrofe! (E parlo per esperienza diretta: non sarò mai davvero soddisfatta del mio ventre, anche quando è piatto è così maschile…!). Insomma: le mele non possono sfruttare la naturale sensualità della clessidra e della pera; niente fianchi, niente sedere sporgente, niente punto vita… Cosa può fare?! La risposta è semplice: puntare su seno e gambe!

6ddd5a7083a338cceb704fc98bc42a83

Il seno è solitamente “assorbito” dalla nostra pancia. Una volta, qualche mese fa, stavo chiacchierando con Anna Venere e le stavo dicendo “sai, sono andata al mare, ero in bikini e alcuni amici del mio ragazzo mi hanno detto che non si erano mai accorti che avevo un seno così!”. In effetti, io porto una 3DC, nulla di stratosferico ma sono convinta che pochissime persone si accorgano di lei quando (anche in estate) indosso magliette e canotte. Lei ha risposto sorridendo “Ah, il famoso seno che si nasconde della mela!”. In effetti, ragazze mele come me, il nostro seno c’è, ma non lo calcoliamo mai. Viene spesso nascosto dai capi che ci stanno meglio, quelli dritti e scivolati, quelli morbidi che non segnino la pancia. Spesso non è gigante, come nel mio caso, ma c’è! Ed è accompagnato da un torace non sempre importante: spesso il torace è proporzionato al seno; solo a volte è più largo, ma non è la regola! Per metterlo in mostra, possiamo usare un buon push-up e una scollatura (non profondissima, eh, stiamo parlando di sensualità e non di velinaggio). Se il seno ce lo permette, perchè è piccolino oppure ben sodo, anche un abito dalla scollatura profonda senza reggiseno fa il suo effetto! I capi migliori per mostrare il seno sono ovviamente top e maglie scollate per la sera, ma per non rinunciare alla sensualità anche nel tempo libero vi consiglio maglioncini leggeri con profonda scollatura a V, che fasciano il seno e scendono scivolati sulla pancia evitandoci l’effetto-donna-incinta-di-tre-mesi; occhio quindi alle cose scollate ma attillate. Sono il MALE a meno che non abbiate il fisico di Drew Barrymore photoshoppata di cui vi parlerò dopo.

b07bbc934e55ae1ce057b8e20c969580

8c815f777e975dee881227d02d18fd55

6eb4da680dd64db9830e46ebd42bee94

Altro punto a nostro favore sono le gambe. Sto già sentendo i borbottii insoddisfatti: ma noi le gambe le abbiamo magre e senza fianco, sono maschili e non sensuali! Sbagliato. Le nostre gambe sono gambe “magiche”: con un paio di skinny, di pantaloni dritti, di shorts e bermuda a mezza coscia sono innocue, adatte ad una scampagnata, ad una serata con gli amici, persino al lavoro (se lavoriamo in un ufficio che bada poco alla formalità). Se invece le abbiniamo a una minigonna? Diventano lunghe gambe sensuali, femminili, slanciate. Anche un abito a tunichetta, che termina a metà coscia, abbinato a uno stivale con tacco ci rende sensuali. Il segreto è unire la gonna ai tacchi: ho detto più volte che non amo lo stiletto con la minigonna, perchè lo trovo poco portabile; lo ribadisco, anche perchè a una mela per mettere in mostra le gambe basta un banalissimo tacco 5!
Non avremo lo stesso effetto addosso a una rettangolo, che ha gambe troppo magre; neanche su una clessidra regolare, che risulterebbe decisamente troppo appariscente; stessa cosa per la triangolo invertito, che ha gambe magre ma una sproporzione evidente con la parte alta che le permette poco di metterle in risalto se il seno è ben presente.

cdb253bd367497b5157d0afc364a7856

7f4d686aa038129982efb9123c250510-1

c2ff2e8ec73b5bc6654542b3358fe352

Guardando queste immagini, spero vi rendiate conto che spesso ci lamentiamo per nulla… Io stessa mi vedo in formato capodoglio quando mi guardo allo specchio e vorrei essere una specie di Kate Moss clessidra perchè pare che nelle pubblicità le modelle siano super sexy! In verità, io mi ritrovo molto nel fisico di Drew Barrymore (probabilmente portiamo la stessa taglia e accumuliamo il nostro grasso nelle stesse zone, anche se io essendo a 8 ho un briciolino di punto vita! Ma proprio un briciolino, eh!). Parlo delle fotografie vere, quelle al mare, quelle nella vita di tutti i giorni; certo non quelle in cui viene photoshoppata tanto da perdere due taglie e da avere punto vita e pancia sodissima (ne ho trovata una in cui sembra una clessidra dal vitino da vespa e una in cui ha la pancia così piatta da sembrare una rettangolo). Nelle foto in cui è in bikini al mare, ecco, mi ci riconosco un sacco. E’ un tipo di femminilità morbida, non da clessidra fatale stile pin-up, ma pur sempre morbida: ed è proprio questo, e non la pancia super soda con tartaruga -che non ha-, le gambe stecchino con l’autostrada in mezzo, le clavicole in mostra, a renderla sexy. Le spalle tonde, la gamba tornita ma senza sproporzione: dà proprio l’idea di una donna, diversa dalla sensualissima clessidra, è vero, ma femminile e donna! Per questo forse la mela (e anche la mela più abbondante) è stata ritratta per secoli nei dipinti europei come simbolo di bellezza femminile?

Anche io, come lei, quando voglio essere sensuale punto proprio su gambe e seno. Trovo ci donino molto i cosiddetti abiti-bodoire, che assomigliano a sottovesti intime di altri tempi, scivolati, leggeri e corti, dalla scollatura non esagerata ma ben presente. Quando voglio essere incredibilmente sensuale io indosso uno di questi, in nero, con una semplicissima scarpa bassa (il tacco è decisamente troppo, sarei pronta per iniziare con un lavoro notturno!): basta questo per mostrare le armi di seduzione della mela senza scadere nella volgarità! Questo tipo di abito funziona benissimo anche su una mela plus-size come Candice Huffine, che io trovo bella ai limiti del reale: non segna la pancia, mette in mostra il seno senza eccedere e accompagna le curve in modo armonico, leggero.

6e4980e68d657b53fbf947e99da8e331

381ebc889ff43ad9a54b973531b58077

edcd5bb8e9e33251c2956caf78c66736

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS