Inverno in verde

 

 

Ciao Sara! Prima di tutto vorrei farti tanti tanti complimenti! anche se non ho mai commentato ti leggo da quando “hai aperto”…ammiro molto quello e che fai e come lo fai! aldilà dei consigli e degli argomenti trattati, infatti, leggerti è sempre un piacere. mi sono decisa a scriverti grazie/a causa di un regalo ricevuto,la giacca che vedi in allegato (ti invio anche un link che ho trovato su yoox http://www.yoox.com/it/41430534NR/item?dept=salewomen#cod10=41430534NR&sizeId=6). non ho la più pallida idea di come abbinarla (e in realtà non ho ancora neanche capito se mi piace!)… il colore, la fantasia e il mood mi mandano in crisi… total black? jeans? gonna? pantalone? da giorno? boh!!!  considera che ho 30 anni, sono bassina e che dovrei essere una clessidra con un pò di panza.grazie per l’aiuto e continua così!;)

Mariele

Fra le tante cose che dovrebbero vietare alla gente (indossare infradito col tacco, portare bambini all’aperitivo, fare la fila per acquistare l’Iphone 6, inserire aggettivi o nomignoli fra nome e cognome su facebook – vedi: stellina, bambolina, la meglio, insofferente, sticazzi, etc -, farsi i selfie stra-simpa con la boccuccia a culo di gallina per dimostrare quanto pazzerelle siete al posto di godervi la serata come tutti i comuni mortali, e così via), annovero personalmente anche fare regali che si indossano o si posano sulle mensole. Per piacere, ragazze: non regaliamo abiti, accessori, soprammobili, quadri, vasi, scarpe e borse. Il 99% delle volte che ricevo regali simili restano nell’armadio a fare la muffa. Mettetevi tutti l’anima in pace: a meno che non siate delle blogger norvegesi, non azzeccherete mai quello che mi piace. I regali sotto forma di abito dovrebbero fermarsi ai 5 anni, quando ancora non abbiamo ben presente cosa ci succede attorno e la mamma ci infila un po’ quello che trova nell’armadio, sia esso un maglione con Roger Rabbit o un paio di calzoni a coste verdoni. Già entrati alle elementari le tute in acetato regalate dalle nonne erano una tortura; se la cosa si protrae troppo, facciamo dopo la terza media, l’effetto che otteniamo è quello “Mr. Right in Bridget Jones”: maglione con renna gigante per compiacere la nonna regalante. Ecco. Se volete davvero bene ai vostri amici, non siate delle nonne regalanti! Non è mai facile trovare qualcosa che oltre a star bene su una persona incontri il suo gusto. Quando compriamo qualcosa, solitamente piace a noi. A molte persone inoltre manca la teoria-base sulle forme del corpo e finiscono per regalare un blazer a una clessidra con pancia. Un blazer verde, fra l’altro. Damascato, fra l’altro. Poniamo il caso che la clessidra in questione sia amante del minimal e abbiamo fatto poker.

Se già partiamo con un “non ho ancora capito se mi piace”, significa che non ti piace. Ma essendo un regalo non è mai bello girarlo a un’amica o relegarlo nell’anta dell’armadio che porta a Narnia; cerchiamo quindi di vedere quali colori potrebbero accordarsi alla perfezione con questa sfumatura di verde. Questo è un colore che si sfrutta in inverno per ravvivare un po’ il guardaroba nero-bianco-jeans. Se hai un guardaroba base grigio e blu, invece, meglio archiviarlo. State molto attente anche al vostro incarnato: il verde ha il grande pregio di accordarsi stupendamente ai toni chiari e rosati ma sbatte moltissimo quelli giallini e palliducci. Come sempre, guardatevi allo specchio e scoprite se il vostro maglione verde preferito vi fa assomigliare a un’irlandese che corre nell’erica della brughiera o a un grosso bruco tisico. Molto romantico con il rosa cipria, molto pop con il rosa ciclamino, elegante per il giorno con il cuoio chiaro e il jeans, fresco ed estivo con il bianco. Da evitare invece con il rosso (lo abbiamo imparato in prima elementare quando la maestra di immagine ci ha insegnato i colori complementari), con il nero (e basta),  con il blu, con l’azzurrino e verdi di altre sfumature. L’accoppiata con il blu è ammissibile solo nel tartan a base verde-blu. Per il resto, tenersi alla larga.

Come abbiamo già visto per altri colori, il verdone è un colore cupo e tendezialmente opaco. Va quindi assolutamente scaldato e vivacizzato con dettagli in oro, tessuti non opachi e colori più brillanti. Un esempio perfetto che a me piace molto e che riassume tutte queste regole è la combo verdone-nero-oro-bianco: questi ultimi, se sapientemente dosati, regalano note eleganti e raffinate al verde e al nero. Direi quindi che per una clessidra il blazer verde va abbinato a una camicia o maglia bianca e gonna a ruota e collant neri, con dettagli ed accessori dorati (una collana, un bracciale, una cintura, e così via. E’ possibile sostituire alla gonna nera un jeans a palazzo chiaro, ma si dovrà avere l’accortezza di dosare l’oro al milligrammo (un anello, oppure una catenina, oppure ancora un paio di orecchini) e rifornirsi di borsa color cuoio. Mentre il primo abbinamento è ottimo anche la sera ed elegante per il giorno, il secondo è sicuramente più fresco ed adatto al giorno, sconsigliato invece dopo il tramonto.

38bf5a4baea28a2e26bfc5eff5c5a448

877dd67f1020d9c1fa329d3b4adf84b0

3675142c7ebf6a6b1879685f815c7235

51846c1801deb73ff2033ada233188ab

10b1c400da130ff179650d557b92eb8e
0dc97eff990f4ec1f0aa3b6816a37b94

Come già detto, il verde sta molto bene anche con il tartan, a patto che questo non abbia una base rossa che prevale sugli altri colori. L’idea quindi di sfruttare la giacca verde su una gonna tartan e una maglia nera non è assolutamente da scartare, così come una camicia tartan e un paio di jeans!

5a3159e08e76de72b594ac83e820843d

0302cff61762be3490f60856be3207d3

 

E voi amate questo colore? Qual è il regalo vestiario più imbarazzante che vi hanno fatto?

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS